Quale lavatrice comprare? Ecco alcuni consigli

La lavatrice è un elettrodomestico che, con duro lavoro, ha conquistato l’appellativo di “insostituibile”. Provate ad immaginare una casa senza una lavatrice: impossibile. Il compito che questa scatola metallica svolge, che ha sposato ora la più innovativa tecnologia, è di primaria importanza e rappresenta una vera e propria ancora di salvataggio per noi tutti. Però, un grande punto interrogativo prende forma nel momento in cui si decide di acquistarne una per la prima volta, ovvero provvedere alla sostituzione (anche le lavatrici hanno diritto alla pensione) di quella vecchia: quale lavatrice comprare?

Lo spunto per questo articolo mi è venuto dalla personale esigenza di cambiare la lavatrice e dal sito http://migliorilavatrici.it nel quale ho trovato ottimi consigli circa le caratteristiche di molte macchine, prezzi migliori e particolarità. Ma come valutare queste caratteristiche? E quanto spendere?
Infatti, la scelta dipende in primis dal budget a disposizione: di modelli ormai ne esistono tantissimi e tutti molto efficienti, ma tutti sappiamo che la qualità si paga. Niente paura, esistono modelli per tutti i gusti (estetici, anche l’occhio vuole la sua parte) e per tutte le tasche, per soddisfare le più svariate esigenze.

Ad esempio, con una disponibilità economica che si aggira sui 300 euro, sarà possibile acquistare una lavatrice di fascia bassa: funzionale, ma senza tanti accorgimenti e funzioni, che potrebbero migliorare ancor di più la propria esperienza di domestico lavaggio. 

Dai 300 ai 600 euro le carte in tavola cambiano: una lavatrice di fascia media riuscirà già a farvi sorridere di più, puntando su di un livello di efficienza molto alto.

Invece, con un investimento che supera i 600 euro sarà possibile portare a casa un vero e proprio gioiellino della più moderna tecnologia.

Quale lavatrice comprare? Scegli la capienza del cestello.

Il prezzo non è l’unico fattore da prendere in seria considerazione quando si decide di acquistare una nuova lavatrice. Ma, è necessario fare un’attenta analisi dell’uso che se ne farà, cioè capire quale potrebbe essere la capienza del cestello, calcolata in Kg, adatta a soddisfare al meglio le proprie esigenze.

Così come la tecnologia utilizzata per rendere questi elettrodomestici sempre più all’avanguardia, anche la portata del cestello è cambiata: ora si arriva fino a 12 Kg, cosa che fino a non molti anni fa era pura fantasia.

Che cosa indicano i Kg indicati sulla lavatrice? Indicano quella che è la capacità massima del cestello, da rispettare per non danneggiare la lavatrice.

Quindi, quale scegliere? Tutto dipende da voi,però, indicativamente si consiglia:

  • da 5 a 7 Kg di carico per una coppia;
  • da 8 a 12 Kg per una famiglia abbastanza numerosa.

L’unica cosa che si consiglia è quella di non caricare mai eccessivamente la lavatrice (i Kg indicati sono indicativi), ma assicurarsi che il peso non sia un limite per un efficiente lavaggio e, allo stesso tempo, un pericolo per la meccanica dell’elettrodomestico.

Consumi e spazio: ecco quale lavatrice comprare

Il problema dei consumi resta sempre uno degli aspetti di maggior importanza quando si decide di acquistare un qualsiasi elettrodomestico, onde evitare di veder lievitare la propria bolletta.

Si consiglia sempre di acquistare un modello a risparmio energetico (le classi energetiche vanno da G a A+++): qualche soldino in più, che sarà prontamente ammortizzato dopo qualche lavaggio. Infatti, una lavatrice di classe A+++ potrebbe consumare anche il 40/50% in meno, in termini di elettricità, rispetto ad un modello di classe inferiore, magari più appetibile per il prezzo.

Poi, altro fattore da prendere in considerazione è lo spazio che si ha disposizione, la domestica nicchia dove poggiare la nuova lavatrice: in questo caso, sarà possibile scegliere tra lavatrici a carico frontale, leggermente più ingombranti (anche se i nuovi modelli compatti riescono a far risparmiare tanto in cm), ovvero lavatrici leggermente più piccole a carico dall’alto.

Dove comprare una lavatrice

Ultimo dubbio: conviene acquistare la lavatrice online o nel negozio che ben conosciamo proprio vicino casa? I negozi online offrono sicuramente un qualcosa in più in termini di risparmio, dato che i prezzi saranno molto più vantaggiosi, ma dovrete provvedere allo smaltimento della vecchia lavatrice telefonando l’azienda addetta alla raccolta gratuita a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Ormai, ne esistono di tutti i tipi e per tutte le tasche: basta seguire qualche piccolo consiglio su come acquistare una lavatrice ed il gioco è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *